Autori di riferimento

Articolo 3 dallo statuto

Gli aspetti qualificanti la Psicoanalisi Relazionale che la differenziano dagli altri orientamenti psicodinamici – alcuni dei quali sono declinati in modo originale dai membri della nostra Associazione – riguardano alcune concettualizzazioni che di seguito, succintamente, riportiamo:

Se anche altri approcci fanno variamente riferimento alla importanza delle relazioni, solo la psicoanalisi relazionale ritiene che la stessa possibilità di conoscere la mente del paziente nel percorso psicoanalitico sia l’esito di un processo co-costruito e negoziato fra paziente e psicoanalista.

Ciò non significa che nella relazione psicoanalitica non abbia rilevanza il concetto di verità, fondamentale, anzi, per evitare possibili derive autoreferenziali e di folie à deux. Il raggiungimento della verità oggettiva si pone perciò come meta cui mirare in tensione ossimorica con l’altro polo rappresentato dalla interpretazione inevitabilmente soggettiva dei fatti. Potremmo trovare un’analogia nella relazione tra verità storica e verità storiografica, analogia particolarmente significativa rispetto alla ricostruzione del passato del paziente: sappiamo che la ricostruzione storica muta nel tempo ed è suscettibile ai cambiamenti socio-culturali, essa tuttavia non può spingersi fino al negazionismo che rimuove la veridicità di tragedie storiche come quella della Shoah.

Il pieno coinvolgimento dello psicoanalista – che non è più solo osservatore – nel processo conoscitivo ha per obiettivo non solo la conoscenza della mente del paziente, ma anche la conoscenza della relazione che intercorre fra i due interlocutori analitici. L’analista inoltre, per orientarsi nelle dinamiche in atto, monitora costantemente quanto avviene all’interno della sua mente. Il fatto stesso che il processo conoscitivo sia partecipato anche dal paziente, che non è solo ricettore delle interpretazioni dell’analista, consente al primo di attivamente espandere la espressione di sé e quindi di integrare i suoi differenti stati mentali nella sua personalità.