IL CAPPELLO DELLA BARONESSA

ABSTRACT:
La diagnosi psicopatologica può rischiare di appiattire la personalità complessa del paziente e portare quest’ultimo a identificarsi con l’etichetta diagnostica, quasi fosse un biglietto da visita con cui presentarsi al mondo. L’identificazione con la patologia è anche un effetto dello stigma sociale connesso con il processo diagnostico che è fortemente condizionato da variabili storiche e socio-culturali, che definiscono la condizione di “normalità”. Se come terapeuti ci fermiamo alla diagnosi rischiamo di perdere di vista sia la sofferenza che la sottende, sia le risorse che comunque ogni persona ha e che costituiscono una potente leva con cui lavorare, sia di precludere al paziente di divenire soggetto attivo della propria cura.