Per quanto riguarda gli autori di riferimento le nostre concettualizzazioni risalgono fino alle prime formulazioni di Ferenczi e si vanno a definire attraverso l’apporto di altri autori che hanno posto la relazione alla base della clinica e della teoresi psicoanalitica. Tra gli autori che hanno influenzato il profilo della nostra teoria, per citare solo i maggiori, annoveriamo: Winnicott, Bion, Spence, S. Mitchell, D. Napolitani, D. Stern, Bromberg – non tutti possono essere definiti comunemente psicoanalisti relazionali. Ma è proprio lo spessore semantico del concetto di relazione e la sua variegata applicazione nei vari ambiti clinico-operativi che rendono preziose le diverse riflessioni teorico-tecniche – non sempre convergenti di tali autori.